Sempre  mi penso

 


 

Sempre mi penso come al petalo

della margherita lacerato

dalla frase ossessiva,

come al libro sullo scaffale

riposto e dimenticato,

come la vecchia stoviglia inusitata.

E mi scopro inutile oggetto

sospeso in precario equilibrio

tra le fragilitÓ.

((pubblicata sull'antologia  del premio"Ribalta d'autori", 1998)